top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreAngelo Marinoni

PROGETTO Y: LA RISCOPERTA DEL NODO DI MORTARA PER ALESSANDRIA, VALENZA, CASALE MONFERRATO E NOVARA

Con un percorso di ricerca e tesaurizzazione delle esperienze fatto con la società civile casalese e Associazione Ferrovie Piemontesi ho ripreso in mano quanto scritto sul nodo di Mortara cominciando una profonda rielaborazione parzialmente già presentata con Fondazione SLALA (www.slala.it) del possibile esercizio fra le città di Alessandria e Casale Monferrato e Milano via Mortara.

Nel biennio 2021 - 2022 ho esteso il lavoro a Novara e a Vercelli rispondendo ad una necessità di connessione dell'Università tricefala fra le sue sedi: ne è scaturita una sottorete assai stimolante che mi ha indotto a fare qualche considerazione anche sulla Alessandria - Pavia via Valenza, non è stata inserita solamente la Vercelli - Mortara - Pavia, maglia della stessa rete che può essere migliorata nella copertura oraria probabilmente, ma che allo stato è quella con la minore urgenza di intervento rispetto alla profonda debolezza della parte piemontese. E' chiaro che il nodo di Mortara debba comprenderla nella sua riprogrammazione, ma si tratta, in verità, di inserire le linee ora di competenza piemontese nella sottorete lombarda, aspetto che lascia all'esistente piccole modifiche e implementazioni e consente al non esistente e al malamente esistente di diventare maglie e non sottili fibre della stessa rete.

All'interno del lavoro si riparla anche di Alessandria - Ovada (di cui si parlerà di nuovo nel prossimo post) potendola inserire in un contesto di riapertura della Vercelli - Casale riqualificando nuovamente il nodo di Casale Monferrato che "potrebbe" diventare nuovamente una stella con la linea per Asti se qualcuno la riprendesse in considerazione, la linea per Mortara e Milano, la linea per Alessandria e Ovada e la linea per Chivasso e Torino.

Avrebbe chiaramente logica, quindi, ripensare completamente l'asseto delle sottoreti piemontese e lombarda con la mappa che segue in figura:



Premesso che sulla relazione Torino - Alessandria - Milano funzionerebbe la radicale trasformazione proposta con il primo progetto SLALA si può, comunque, avanzare una riconfigurazione più contenuta della rete piemontese attraverso una buona rimodulazione della Asti-Alessandria-Voghera e una piccola implementazione della Alessandria - Voghera - Milano Centrale di Trenord.

Nella figura che segue la rimodulazione che avevo proposto nel contesto citato (https://www.slala.it/files/Progetto-finale.pdf)



Riporto, quindi, il link della Fondazione SLALA "Progetto Y" che verrà ripreso in più temi nei prossimi post di questo blog.



Segnalo che il documento è stato consegnato, fra gli altri,ai seguenti Enti e Istituzioni locali e nazionali:

Regione Piemonte

Agenzia Mobilità Piemontese

Provincia di Alessandria

Provincia di Pavia

Comune di Alessandria

Comune di Valenza

FerrovieNord







126 visualizzazioni0 commenti
bottom of page